Guida all'uso della PEC Uniparthenope

Stampa PDF

Introduzione

La Posta Elettronica Certificata fornisce al mittente la prova legale dell'invio e della consegna di documenti informatici.

Il Mittente, tramite web o posta elettronica, invia un messaggio dal proprio account di posta certificata e ottiene una sola ricevuta di accettazione  al proprio Gestore. Per ogni Destinatario del messaggio ottiene una ricevuta di avvenuta consegna. Se le caselle del Mittente e del Destinatario  sono  caselle di posta elettronica certificata, la trasmissione dei messaggi ha valore legale.

La Posta Elettronica Certificata consente di inviare e ricevere documentazione elettronica con un elevato livello di sicurezza e di dare valore legale al processo, nel rispetto della normativa vigente (Codice dell’Amministrazione Digitale Decreto Legislativo 7 marzo 2005, n. 82). Le caratteristiche generali di funzionamento e i dettagli tecnici sono stati definiti nel Decreto del Presidente della Repubblica 11 febbraio 2005 n.  68

La PEC può aggiungere inoltre la certificazione del contenuto del messaggio solo in combinazione con un certificato digitale. La PEC non certifica l'identità del mittente, né trasforma il messaggio in "documento informatico", se il mittente omette di usare la propria firma digitale.

L'università ha attivato i seguenti indirizzi PEC presso Poste Italiane:

Elenco utenti del dominio

pec.uniparthenope.it

Struttura Affidataria
direzione.generale Amministrazione Centrale
giuridico Dipartimento Giuridico
giuridicoeconomico Dipartimento Giuridico- Economico e  dell'impresa
dsa Dipartimento Scienze applicate
disama Dipartimento Scienze per l'ambiente
statistica.matematica Dipartimento Statistica e matematica  per la ricerca economica
direzione.studiaziendali Dipartimento Studi aziendali
sistemi.territoriali Dipartimento Studi delle istituzioni e dei  sistemi territoriali
dipartimento.studieconomici Dipartimento Studi economici
dipartimento.tecnologie Dipartimento per le tecnologie
villadoria Centro Servizi Villa Doria d’Angri
centrocalcoloelettronico Centro di Calcolo Elettronico
rettorato Rettorato

Si può accedere al servizio PEC tramite:

  • webmail (https);
  • client di posta elettronica (Outlook, Outlook express, etc..)

N.B. La casella di posta certificata si intende rivolta ad un utilizzo standard del servizio equivalente a quello di un normale utilizzo della posta elettronica, fino ad un massimo previsto di 200 invii giornalieri.

Accesso alla propria casella di posta elettronica certificata mediante WebMail

Per potere accedere alla webmail del servizio di posta elettronica certificata l’utilizzatore della casella dovrà collegarsi all’indirizzo https://pec.poste.it ed inserire le proprie credenziali segrete (il nome utente è l'indirizzo mail, quindi  "xxxxxx@pec.uniparthenope.it").

La WebMail è raggiungibile anche dal sito www.poste.it nella sezione “Postecert”.

immagine1

La maschera principale della Webmail si presenta chiara ed intuitiva. All’accesso l’utente si ritrova nella sezione “Posta arrivata”, in cui sono presenti i messaggi in arrivo e le ricevute generate a seguito dell’invio di un messaggio. Il menù generale consente le seguenti funzionalità:

  • Leggere la posta arrivata
  • Scrivere un nuovo messaggio
  • Organizzare i propri messaggi
  • Gestire la rubrica dei propri contatti
  • Ricercare un messaggio
  • Impostare particolari opzioni (tra cui creazione filtri, gestione posta indesiderata)
  • Modificare la password
  • Andare su una specifica cartella

Ricezione dei messaggi

Nella propria casella di Posta Elettronica Certificata possono confluire messaggi provenienti da altre caselle di Posta Elettronica Certificata o messaggi non certificati provenienti da account di posta elettronica che definiremo “standard”.

 

Messaggi provenienti da una casella certificata

Alla ricezione di un messaggio proveniente da un’altra casella di Posta elettronica Certificata, il messaggio si presenta come riportato nelle due figure seguenti.

Nella voce Mittente compare “Per conto di: nome mittente” ,mentre nella voce Oggetto avremo “Posta Certificata: oggetto del messaggio”.

 

immagine2

immagine3

Aprendo il messaggio, si possono visualizzare tutte le informazioni relative al messaggio stesso:

Data;

Oggetto;

Destinatario;

Identificativo messaggio.

 

In allegato è presente il file “postacert.eml” che contiene il corpo del messaggio. Il file “daticert.xml” riporta in una modalità strutturata tutte le informazioni inerenti l’inoltro ed il file “smime.p7s” rappresenta la firma del Gestore.

Messaggi provenienti da una casella standard

Alla ricezione di un messaggio proveniente da una casella di posta elettronica standard nel campo “mittente” continueremo ad avere “Per conto di: nome mittente” ,mentre nell’oggetto comparirà “Anomalia messaggio: oggetto del messaggio

immagine4

Aprendo il messaggio avremo l’opportunità di avere maggiori informazione sul tipo di anomalia. Come riportato in figura il destinatario è informato che il messaggio proviene da un utente non certificato. Il messaggio è poi contenuto all’interno del file allegato “postacert.eml”. In questo caso non compare il file xml non trattandosi di messaggi PEC.  credenziali utilizzate

immagine5

Ricevute PEC seguenti l’invio di messaggi

A seguito dell’invio di un messaggio verso un utente PEC, nella propria casella saranno consegnate almeno due ricevute,

  1. una prima di accettazione del messaggio inviato, fornita dal Gestore mittente (Postecom), che conferma l’avvenuta ricezione ed il successivo inoltro verso il server del Gestore destinatario
  2. una seconda, la ricevuta di avvenuta consegna (una per ciascun Destinatario) che attesta la messa a disposizione del messaggio nella Inbox del Destinatario stesso (generata dal Gestore del Destinatario).

immagine6

NB:Nel caso di invio di un messaggio PEC verso una casella standard, il Mittente otterrà da Postecom unicamente la ricevuta di accettazione con l’indicazione che si tratta di un invio verso una casella di posta ordinaria.

immagine7

Ricevuta di consegna

Alla consegna del messaggio PEC nella Inbox di ogni Destinatario, sarà inoltrata al Mittente una ricevuta di avvenuta consegna del messaggio stesso contenente tutti i dati inerenti la trasmissione. In questo caso, oltre al file daticert.xml, la ricevuta di consegna contiene nel file allegato postacert.eml anche il messaggio originario inviato dal Mittente.

 

immagine9

Utilizzo della propria casella tramite Client

 

Di seguito sono elencati i parametri da usare per configurare un account in un comune client di posta elettronica al fine di poter correttamente utilizzare la propria casella di Posta Elettronica Certificata in alternativa all’accesso tramite web mail.

 

 

Server posta in arrivo:
mail.postecert.it

protocollo pop3:  il server richiede una connessione crittografata (ssl) porta 995

protocollo imap:   il server richiede una connessione crittografata (ssl) porta 993

 

Server posta in uscita:
mail.postecert.it

protocollo smtp: il server richiede una connessione crittografata (ssl) porta 465

Attivare la funzione: "Server della posta in uscita - Autenticazione del server necessaria"